Nowherecast Podcast A radio broadcasting from unknown place for unknown reason

23Set/10Off

Puntata 48 – Anonima Tatoo

Rieccoci finalmente online dopo eoni dall'ultima registrazione! ( ehm se non contiamo... no niente, niente... )

Bene, nonostante uno dei peggiori audio presenti degli ultimi millenni non solo abbiamo registrato ma addirittura qualcuno ha pure avuto il coraggio di venire a trovarci!

Quest'oggi infatti è nostro gradito ospite il duo dell'Anonima Tatoo di Manerbio. Parleremo con del loro lavoro e del mondo che gli gravita intorno con la nostra tipica ilare incompetenza, per cui ormai siamo famosi =D .

Buon ascolto!

La musica:

Commenti (8) Trackback (0)
  1. Sta puntata mi è piaciuta. Certo, il vero tocco di classe sarebbe stato esordire con un brano delle Milionaire Blonde che insomma, imperversano su Jamendo con stile e tormentoni estivi :D
    Io una volta volevo farmi un tatuaggio dell’acquila della Lazie sulla panza… su tutta la panza, ma non ho avuto il coraggio :D
    Scherzi apparte, la cosa che mi ha sempre spaventato dei tatuaggi non è tanto il dolore in se o il terrorismo igenico, ma la sensazione di irreversibilità. E se uno poi proprio cambia? Vita, opinione, parere, sentimento… boh… magari son pippe mie.
    Comunque ora ho tatuata la mia faccia proprio all’altezza della faccia… un gran bel lavoro… non cè che dire.
    Grandi ragazzi :D
    oggi sento l’altra.

  2. Rieccovi! :)
    Stavo cominciando a darvi per dispersi… chi mi fa compagnia in metropolitana altrimenti? ;)

  3. @Edo.. Ancora no, devo organizzarmi, tagliare tutto, fare un feed e pubblicare gli articoli.. Lo farò, giuro!

  4. Esiste qualche traccia degli articoli della costituzione letti nell’ambito del vostro progetto podcaster per la costituzione?

  5. …Certo… YAUHN.. Potrei dirti che sapevamo tutto, ma non era abbastanza divertente…

    Ma sarebbe una bugia…
    ;)

  6. Gnari, se invece di giocare tutto il tempo con sparatutto e arcade giocaste alla grande strategia con titoli come Europa Universalis, sapreste che la Svezia nel Seicento era una delle grandi potenze europee.
    Dalla pagina di Gustavo Adolfo di Svezia si Wiki: “La Svezia era [nel 600] balzata in primo piano nelle vicende europee e aveva avuto una fioritura economica senza pari grazie agli sviluppi dell’industria mineraria ed alla produzione agricola. Gustavo II, che aveva l’intenzione di creare un “mare nostrum” svedese nel mar Baltico, [..] strinse allora alleanza con la Francia nel 1631 e reclutò nuove truppe facendole addestrare con una disciplina molto rigida. Così, armati con gli armamenti più recenti e fedelmente convinti e uniti nella loro fede protestante, gli svedesi attaccarono la Pomerania sbarcando nell’isola di Usedom il 6 luglio 1630. La vittoria sembrò arridere a Gustavo già dai primi scontri: molte roccaforti vennero occupate e a Breitenfeld e a Lipsia vennero riscosse due importanti vittorie. Monaco e Magonza furono occupate dagli scandinavi.”
    Capito, questi qui erano arrivati fino in Baviera, ancora un po’ e scendendo dal trentino ci venivano in baita (il che non sarebbe neppure stata una brutta idea).

    A volte pronunciate i vostri giudizi veramente a cuor leggero, come quando commentate le puntate di Lost …. :D

    Ah ho cliccato anche il googolads. Contenti?

  7. Già.. Siamo in ritardo stratosferico, Graz, che era il possessore della puntata in oggetto, è malatissimo, e wordpress ha deciso di rompere le palle proprio in questi giorni, quindi purtroppo la pubblicazione è slittata..
    MA… SIAMO TORNATI!!! BUahahahahAHAHAHAHAHAHaha
    Ha

  8. Stavo cominciando a preoccuparmi…. quando sce nowherecast? OK, ho passato una divertente oremmezza in compagniadelle vostre str….ate.

    Devo dire che i trailer dei filmi di paura mi fanno paura, specialemente la sera quando sono da solo in varie faccende affaccendato.


I trackback sono disattivati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: