Nowherecast Podcast A radio broadcasting from unknown place for unknown reason

1Mar/11Off

Puntata 56 – Una stanza piena di androidi

Ascolta online

 


- Download -


Cosa c'è di meglio di una nuova puntata di nowherecast per iniziare con grinta la giornata?

Ok, domanda sbagliata ed elenco troppo lungo per inserirlo nel post..

In questa puntata abbiamo parlato di android e di un paio di telefoni niente male, di due libri - Una stanza piena di gente - scritto da Daniel keys e - Era ormai domani, quasi -scritto da Enrico Vaime, inoltre vi abbiamo svelato il mistero della vita e altre piccole cose, ma non ci eravamo accorti che era finito lo spazio su disco e la banda su internet, quindi il tutto è andato perso come lacrime nella pioggia... Peccato!

La musica!

  1. LaederBraun - live
  2. Adios Motherfunker - psico
  3. Alazar - nada va pasar
  4. The Crucial Step - ending now
  5. Panic Clown - cannon fodder
  6. SMOKE Project - SMOKE
Commenti (21) Trackback (1)
  1. Il nook sembra interessante e puo’ essere hackato per montare una distro full di Android.

  2. @Marpo – Grazie per i complimenti! Recensiremo libri ogni volta che ne avremo l’occasione, sono un lettore abbastanza assiduo…
    Bada eh… Vabbè! :)
    Il display e-inl, a causa del refresh piuttosto basso (ci mette un secondino a refreshare) non è molto adatto ai tablet, la cosa che ci va più vicina credo sia il nook di barns & nobles http://www.barnesandnoble.com/nook/index.asp?PID=34323&cds2Pid=35700#logo che monta android e un piccolo display lcd a colori sotto a quello e-ink.. Fra l’altro stavo ponderandone l”acquisto…
    Ma forse Graz ne sa di più a proposito..

  3. P.S.:io ci ho il Wave col Bada.

    Ecco, e adesso pigliatemi pure in giro.
    Però le sue bellke cosette le fa.
    Dall’alto della vostra sapienza, potreste dire qualcosa sui tab con l’ E-ink?
    (se ci sono)

  4. Ciao ragazzi,
    volevo complimentarmi per la qualità del podcast, per l’ironia e intelligenza che avete (e per l’irriverenza).
    Ottime le informazioni sui libri che leggete, spero proprio divenga un momento fisso
    (per quanto vi consenta la vostra capacità di lettura, ovvio).
    Salutoni

  5. Non c’è niente da fare: il droide ormai domina! :)
    A me è stato regalato il Samsung Galaxy Tab… ed è una figata galattica! :) A breve conto di farci un EP con commenti e dettagli ;)

  6. Ah, dimenticavo!

    – SIP droid: permette di impostare un acount SIP da usare in automatico o su richiesta al posto della linea telefonica, nel caso sia presente rete WiFi (molto comodo per me, visto che la Corea e’ piena di reti senza fili ovunque)

  7. Eccoci qui con il resto dei consigli

    – WiFi manager: ottimo gestore di reti WiFi con tanto di visualizzazione “scanner” per le aree troppo intasate e comodissima widget che permette l’accensione/spegnimeto dell’adattatore di rete e mostra l’indirizzo IP
    – D7 Reader: RSS reader alternativo a GoogleReader [b]con supporto podcast[/b]
    – Color Note: simpatico e funzionale sistema per prendere note e/o fare liste ToDo con widget allegate
    – WordPress: ottimo per fare bozze di post e gestire i commenti; supporta blog multipli
    – Miren Browser: molto piu’ funzionale del browser standard anch se leggermente piu’ lento, si integra con i dati esistenti e non prende tanto spazio su teminali dallo schermo piccolo (vedi Dolphin Browser)
    – SilentMode/GPS/Bluetooth OnOf: serie di programmi che consentono di accendere e spegnere le varie funzioni tramite widget; esiste anche WiFi OnOff,che io ho sostituito con il piu’ completo WiFi Manager

  8. Mi piace l’angolo del consiglio droidoso, anche perche’ ho appena messo le mani sul mio blade ;)
    Avanti con i consigli, magari faccio anche qualche mini recensione ( non me ne volgia Nexus, tanto si sa che lui e’ molto piu’ professionale su queste cose ;) )

  9. Maledetto Matt!!! Mi hai pure battuto sul tempo sulla rencensione del U1850 (alias Ideos).

    I miei consigli androidiani:
    – Financisto: programma open source per la gestione delle finanze (lo trovo davvero utilissimo per tenere traccia di tutte le spese che faccio)
    – … non mi ricordo il resto e proseguiro’ in un commento successivo.

    Bentornato Nowherecast ;)

  10. @Marco: C’è sempre qualcosa da imparare… Bella pensata hanno fattogli Operai :)
    Non uso molto il lettore mutimediale del mio telefono, ma quel poco che ho visto non mi ha entusiasmato, mi è sembrato troppo.. telefonico e poco mp3player, proverò a seguire il tuo consiglio, anche se non credo che riuscirò a sostituire il mio archos con il telefono…
    Vevojamobbene pure noi, a tutti e tre! E chissà che con la bella stagione non decida di prendere la moto e venire a trovarvi..
    Ciao!

  11. Eullà cari….bella la puntata molto geeknerd…
    Come browser mobile date un’occhiata a “Dolphin mobile mini” molto leggero e funzionale….anche se io alla fine utilizzo sempre quello di sistema di android.
    Opera mini funziona bene ed è molto veloce ma sapevate che in realtà è un proxy? Le richieste passano dal vostro telefono ai server di opera, li la pagina viene caricata, renderizzata e reinviata al vostro telefono; così la velocità aumenta perchè la cache dei loro server sarà enorme, la compatibilità aumenta perchè anche le pagine web non pensate per il mobile vengono reimpaginate….però la privacy cazzo…….
    Matt io ho un HTC hero che non brilla come prestazioni; non so se il lettore musicale del tuo telefono si comporta bene, ma il mio lo massacrava in termini di risorse utilizzate causando anche qualche crash. Ti straconsiglio il player “Tinyplayer” …. spettacolare e leggerissimo!

    VEVOIAMOBENNEASSAJE….bimba, moglie e gatta comprese…ciauz carissimi!

  12. Per Simone Pizzi : sono d’accordo con te ma vedi non sono stato io a scrivere ma , similarmente a Billy Milligan, una tra la varie personalità che risiedono nella mia persona.Quindi mi dissocio da quanto detto in precedenza.
    Però mi chiedo come sia possibile che un mio conoscente che aveva lo stesso male del Lavori , da quando gli hanno diagnosticato la malattia alla morte siano trascorsi solo 24 giorni e invece il guru tecnologico riesce a sopravvivere da anni.Secondo me si fa trapiantare periodicamente gli organi degli operai cinesi della foxconn che si sono suicidati o che muoiono per altri motivi.
    PS:al probiviro hanno scritto anche una lettera ultimamente gli operai della Wintek per altri problemi legati al loro lavoro:
    http://www.mondocina.it/index.php/notizie/economia/837-gli-operai-cinesi-scrivono-a-steve-jobs-avvelenati-mentre-producevamo-gli-iphone.html

  13. UMORISMO NERO SU NOWHERECAST!
    Purtroppo è E-tomb, non I.tomb, cerchiamo sempre di non parlare di cose che iniziano con la “I”, ci hanno veramente rotto le i-palle..
    http://www.yankodesign.com/2010/11/10/tweet-and-like-me-even-when-i%E2%80%99m-dead/

  14. Questa di Stefano Lavori la trovo un poco bruttina eh…

  15. Per MAtt :La voce iniziale risentendola ho capito che non era di ratman ma di uno di southpark (cartone che di cui ho guardato forse qualche una puntata lustri fa)

    L’ itomb l’ha inventato il famoso magnate Stefano Lavori e non è come l’avete descritto voi ma serve al suo inventore per trasferire digitalmente il suo ingente patrimonio nall’aldilà e presto né avrà bisogno (tra qualche mese circa).

  16. Geniale l’itomb mi chiedo a questo punto se è lecito twittare il defunto in un Follow Friday :-)

    per la musica bellissimo il primo pezzo

    Saluti, Nino.

  17. No ma volevo precisare anche che il mio intervento era ironico…sono sicuro che non ve la siete presa (anche perché di che? mostratemi numero di serie del deposito del brevetto :D) tantomeno me la son presa io. Con Michela ci siamo fatti due risate.
    Tornando alla questio, io erano proprio le battutine che non volevo e che avrei volentieri eliminato in post se non fosse stato per un lavoro troppo lungo e noioso.

  18. @Sanjuro: la citazione è da south park.. Non so se il doppiatore è lo stesso, anche perchè Ratman l’ho sempre solo letto, i cartoni non li ho proprio visti…
    E’ drammaticamente vero… è uguale alla lavagna magica!!!
    Magari un po’ più fico :)
    @Simò.. In realtà ti abbiamo preso un po’ per il culo, nessuno di noi se l’è presa, siamo amici, no?!
    Però la scopiazzata è molto più che palese: Notizia storica – Battutina ad libitum… Diciamo che potevate inventarvi qualcosa di nuovo… Poi, per dio, non è sicuramente un marchio registrato e puoi fare quello che vuoi..
    La differenza fra cover e copia è che noi lo facciamo meglio :)

  19. Che dire…
    come prima cosa voglio dare una precisazione pubblica dato che ne è stato fatto riferimento:
    1. la questione dei riferimenti storici non è certo un’esclusiva matt/graz
    2. noi l’avevamo pensata vagamente diversa ma non ci abbiamo lavorato sopra e siamo arrivati al rec solo con la lista eventi
    3. cosa definisce un plagio, una copia o una cover? :D:D:D:D

    Comunque puntata in linea con il nowherestyle, soprattutto le citazioni libriche che spiccano per senso critico e approfondimento :D

    La musica si sa, apparte quando mettete i pezzi svomitosi a me piace sempre… e questo episodio non è da meno.

    Grazie per la citazione e alla via così.

  20. Ri-Hello!!
    Il noteslate non è altro che un plagio della lavagna magica gioco da bambini, mi stupisce che non l’abbiate notato!! :-) :-)

  21. Hello !
    Ma all’inizio la voce che dice:” nano di uno gnome va a farti un nano clistere” è quella di ratman?


I trackback sono disattivati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: